martedì 28 agosto 2012

Uomini o automi?

Siamo uomini o automi? Assomigliare ad una macchina non è un’idea che ci diverte, eppure i nostri respiri , il battito del nostro cuore e altre funzioni si svolgono indipendentemente dalla nostra volontà. La teoria freudiana attribuisce all’inconscio la causa dei nostri comportamenti, le neuroscienze invece li spiegano in termini biologici.

lunedì 27 agosto 2012

Piccioni e gelati


L’ “artista” svizzero Julian Charrière s'improvvisa imbianchino di piccioni a Venezia con la performance “Pigeon safari is open in Venice”. Nell’articolo, oggi sul Corriere della Sera, l’intento dell’artista è definito toccante e romantico: ”(...) ciascun piccione –dice Charrière - ha una sua identità, se la si riesce a manifestare con il colore la si rende riconoscibile.” Charrière se le mangi lei le sostanze che ha fatto ingoiare ai piccioni e ci racconti poi che effetto le fa andare in giro con la faccia blu cobalto o rosso amaranto. 

lunedì 20 agosto 2012

Anima e Tablet (4)

Il quarto capitolo di Anima e iPad di Maurizio Ferraris avrebbe potuto intitolarsi Nulla di sociale esiste al di fuori del testo invece di .doc (sociologia). Che differenza c’è tra immaginare di sposarsi e sposarsi davvero, tra immaginare di vincere alla lotteria ed essere il possessore del biglietto fortunato, tra immaginare di avere molto soldi e possederli realmente? Semplice, tra la mia testa e la realtà c’è sempre un testo, un documento, una registrazione:

venerdì 17 agosto 2012

As an embroiderer

The writer plays around with patterns and textures, with adjectives, words, verbs, commas, points. Details attached sideways, take on the allure of raised tales. There are also deep signs, fastened between veiled characters to create plot effects.

lunedì 13 agosto 2012

La vita

Questo brano di Seneca è stato scritto duemila anni ma potrebbe essere stato scritto anche ieri. Leggendolo vengono in mente volti e storie che conosciamo. "La vita se sai usarne è lunga.

giovedì 9 agosto 2012

L'ombra di un viso

"Avevo scritto un testo sulla scrittura e la differenza che cominciava così: Scrivo per non avere più un volto. Era un'intuizione, una specie di verità profonda che usciva dal mio inconscio: non avere più un volto è un modo  di cancellarsi, di non mettersi in mostra. Se ho qualcosa da dire, se merita di essere detto, allora bisogna scriverlo e non gettare un'ombra sulle parole, l'ombra di un viso che tende a piacersi troppo. "
Tahar Ben Jelloun, Marocco, Romanzo
Un brano che ha fatto discutere gli amici di FB, un'interessante conversazione che riporto:

lunedì 6 agosto 2012

Anima e Tablet (3)

Iter è il terzo capitolo di Anima e iPad di Maurizio Ferraris. Il filosofo torinese riflette sulla ripetizione come elemento comune all’uomo e alla macchina: “l’iterazione (e la registrazione che la rende possibile) è l’essenza della tecnica.” Registrazione è per Ferraris ogni forma di scrittura, dal sms al video, dagli archivi dei nostri computer a quelli del cellulare, a quelli della rete.

domenica 5 agosto 2012

mercoledì 1 agosto 2012

Anima e Tablet (2)

Tabula, il secondo capitolo di Anima e iPad di Maurizio Ferraris si apre con un’affermazione impegnativa “La tabula è la condizione di possibilità del pensiero”. In queste pagine,